E poi c’è la Senatrice che inneggia a Putin: “Uniamo le forze”….

di G.G.

A dimostrazione che la nostra è una democrazia compiuta e che nel nostro Parlamento c’è posto per per tutti, verrebbe da dire per chiunque, ecco la Senatrice che inneggia a Putin: “Putin sta conducendo una battaglia per tutti noi. A Putin dico: uniamo le forze per sconfiggere insieme l’agenda globalista”. Eccolo lì di nuovo lo slogan: “Armiamoci e partite!”, e via migliaia di euro di stipendio.

 


Bianca Laura Granato, già M5S ora gruppo misto, ha espresso il suo augusto parere sul canale Telegram visibile in alto e, se non si fosse di buon cuore, le si potrebbe augurare di venire caricata a forza, fucile in spalla, e gettata in mezzo alla battaglia per ventiquattro ore per vedere l’effetto che fa. L’augurio implica la crescita dovuta all’esperienza e include l’assoluta incolumità della Senatrice, perché anche lei, come tanti di quelli che muoiono ammazzati in questa guerra, ha persone che ama e che la amano.

Ma non si pensa all’umanità perché la colpa è della globalizzazione che devasta il mondo, un po’ come la panzana dell’uno vale uno che poi non era vero niente e guardate che bell’eredità ci ha lasciato in parlamento tra filo-Putin, filo-questo e filo-quell’altro che dovevano rivoluzionare il mondo e fondano nuovi gruppi parlamentari come e più di quelli che ci stavano prima, nella scatoletta di tonno, prima che lasciata aperta per troppo tempo non facesse irrancidire il suo contenuto.

Così mentre aspettiamo che questa guerra insensata, che ha diviso in due ancora una volta questo italianume che tutto ciò che sa fare è fare il tifo, finisca nel più breve tempo possibile, ugualmente aspettiamo con ansia quel 2023 che dovrebbe togliere da dove stanno il 50% di quelli che siedono dove siedono sperando di restituite un minimo di dignità alla politica devastata da populismi e preseperilculismo: proprio quelli che inneggiavano a una politica nuova si sono rivelati i meno preparati, i più conservatori e i più maneggioni.

P.S. Metti che le notizie sugli stupri di donne ucraine da parte di soldati russi siano vere, o si rivelino vere, la Senatrice, in quanto donna oltre che statista di pregio, si sentirà ancora così vicina a Putin al quale ha chiesto di “Unire le forze” contro il globalismo?

 

(22 marzo 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.